Consulente SEO Brescia: cosa deve fare e come può aiutarti.

Ciao, io sono Riccardo Visioli e sono un consulente SEO di Brescia, la mia specializzazione è il Web Marketing infatti per me la SEO è uno strumento importantissimo per raggiungere la conversione (che solitamente è un acquisto).

Cos’è la SEO (in poche parole)

Secondo una vecchia (ma attuale) definizione di Lee Odden la SEO (Search Engine Optimization) è fondamentalmente è una serie di metodologie che rende più semplice per i motori di ricerca trovare, includere, categorizzare i tuoi contenuti/pagine al fine di posizionarsi meglio nei motori di ricerca.

Molto spesso di associa la SEO al motore di ricerca più famoso di tutti, Google, ma l’attività di SEO può essere fatta per scalare qualsiasi motore di ricerca, compreso quello interno a Youtube, Amazon ed ecc… Ma questa pagina verte soprattutto a Google.

consulente seo brescia

A cosa serve posizionarsi bene nei motori di ricerca?

Ma un consulente SEO di Brescia come potrebbe aiutare la tua azienda? cosa può darti in più la SEO? a cosa possono servire dei servizi di SEO?

Aumentare la Brand Awarness

La SEO prima di tutto può essere uno strumento potentissimo per aumentare la consapevolezza della tua azienda all’interno del tuo mercato di riferimento.

Ma come può il miglioramento delle posizioni nei motori di ricerca incrementare la consapevolezza della tua azienda?

Allora: Se ti dicessi di immaginare quella marca di bibite di color rosso, quale marca ti verrebbe in mente?

Esatto, proprio quella lì, la cola…

Se provassi a chiederlo ad altre 100 persone la risposta nel 90% dei casi sarebbe sempre la medesima.

Ma come fa un marchio ad essere entrato così profondamente nella testa delle persone?

Perché hanno lavorato per anni ed anni spendendo milioni di euro in awarness, consapevolezza del marchio.

Più c’è un’alta consapevolezza del marchio più le persone parleranno di te e della tua azienda, e più si fideranno di te (se la consapevolezza è accompagnata da fattori di credibilità) e più tenderanno a comprare da te con più facilità quando gli presenterai un’offerta di vendita.

Ecco, la SEO permette di fare Awarness con molta efficacia spendendo molto meno rispetto a quanto spenderesti nella pubblicità a pagamento.

Certo, tra l’awarness (consapevolezza) e l’acquisto vero e proprio c’è di mezzo il mare.

Esempio

Immagina di vendere tute spaziali (bell’esempio, no?) e facciamo finta che compari in centinaia di ricerche per Keyword diverse sulle tute spaziali, ovviamente se così fosse il tuo sito comparirà migliaia di volte al mese negli occhi di centinaia di consumatori, questo meccanismo esasperato nel tempo creerà un ricordo del tuo brand nella mente del consumatore.

Aumentare le vendite

L’obbiettivo più comune che si cerca di raggiungere con la Search Engine Optimization (SEO) è quello dell’aumento delle vendite, motivo per la quale solitamente si assume un consulente SEO.

Ma il miglioramento delle keyword (grossolanamente sono le parole con la quale ci posizioniamo) non ci porterà automaticamente ad aumentare gli incassi.

Per poter strutturare un piano SEO che ci porta a vendere (aumentando le posizioni di specifiche keyword) dobbiamo prima capire alcune cose:

  1. Se il mercato ha già bisogno del tuo prodotto o se il bisogno va creato (in quest’ultimo caso la SEO potrebbe non essere la miglior strategia)
  2. Quali sono i livelli di consapevolezza sulla quale vogliamo/possiamo/dovremmo lavorare più assiduamente.
  3. Come poter integrare la nostra canalizzazione di vendita alla nostra strategia SEO.
  4. Fare una Keyword Research su ciò che ho appena menzionato, ed ottimizzare e creare di conseguenza (articoli, pagine ecc…).

Queste tre cose devono integrarsi tra di loro in modo che poi possano far parte di una strategia completa.

Complesso? tranquillo/a, durante la tua consulenza gratuita potremmo discutere di tutti i tuoi dubbi.

Protezione del Brand

per farti capire questo punto ti racconto un aneddoto vero: ad un famoso filosofo dei giorni nostri è stata rubata l’identità su Facebook, ovviamente il filosofo essendo anziano evita i social, così va dalla Polizia Postale per sporgere denuncia verso chi gli ha rubato l’identità. Quando il filosofo chiede alla Polizia come potersi difendere da questi delinquenti, la risposta della polizia è semplice: si faccia Facebook.

Non essere presente sul Web significa non esistere, e questo comporta dei grossi rischi anche per la reputazione della propria azienda. Infatti tutti potranno parlare male di voi e voi rischierete di non accorgervene, ma anche se ve ne accorgeste ci sarebbe un altro rischio: ossia il rischio di non potersi difendere.

Tempo fa il rapper Caparezza non era su Instagram, ma ad un certo punto spuntò un suo fake, ma la gente non se ne accorse proprio perché il vero Caparezza non era su Instagram.

E così quando Caparezza (il vero) si accorse del furto si fece anche lui Instagram, ma ormai il danno era fatto perché il fake aveva più autorevolezza di lui, il vero.

Ora ho parlato di social, ma questo vale anche per la SEO: non permette che competitor ti rovinino la reputazione con pratiche scorrette (creare un tuo sito finto).

Ma presidiare per primo Google potrebbe aiutarti nella gestione di eventuali critiche (stampa locale, commenti negativi nei forum).

“Chi prima arriva meglio alloggia”

-Proverbio

Ma cosa deve fare un Consulente SEO?

In quanto Consulente SEO di Brescia, mi viene spesso chiesto: ma che cavolo combina un consulente SEO, va bene l’aumento delle posizioni nei motori di ricerca, ma nel concreto?

Solitamente i miei potenziali clienti pensano che il Consulente SEO sia colui che ottimizza un paio di parole in un articolo, per poi accendersi un sigaro e guardare le vendite dei propri clienti decollare.

Ovviamente non è così.

Secondo una delle più grandi autorità mondiali della SEO (SemRush) oggi far SEO vuol dire curare questi aspetti:

SEO base

Per posizionare un sito web bisogna innanzitutto partire dalle basi: Creazione di una sitemap facilmente scansionabile dagli spider di Google, creazione del Robot.txt, collegamento della Google S.Console e del Bing Webmaster Tool. Ma sicuramente la cosa più importante di tutte (appena accennata) è che il sito deve essere scansionabile.

Keyword Research

Identificazione dei competitor, trova le varianti long-tail delle keyword, analizza l’intento di ricerca delle pagine che si posizionano, identifica la domanda degli utenti, comprendi quanto sia difficile posizionare le tue keyword target.

SEO On-page e contenuti

Migliorare i Title Tag, correggi le Meta-description, migliora la struttura dei link interni, utilizzo dei TAG alt, dei titoli corretti (foto), trova e risolvi i problemi di cannibalizzazione, sistema gli H1, H2 ecc…

SEO Tecnica

Utilizzo dell’HTTPS, trova e correggi gli errori di scansione (Search console), migliora la velocità del sito, costruisci un sito che sia visionabile correttamente da Mobile, aggiunta dei dati strutturati, assicurarsi che la profondità delle pagine non renda la vita dei Crawler difficile, controllo dei 301,302,403,404 ecc…

SEO Off-page

Gestione dei Backlink (trovarne di nuovi), impostazione e ottimizzazione di Google Mybusiness.

Queste sono alcune delle cose più importanti che andrà a fare un Consulente SEO che vuole migliorare il posizionamento di un sito web per un proprio cliente.

In realtà si potrebbe pure andare avanti parlando della gestione della Negative SEO, dei Core Web Vital e di altri fattori, ma penso che tutto quello specificato qui sopra rappresenti una buona parte del lavoro che deve svolgere un SEO.

Dunque un consulente SEO completo è una figura sia tecnica che teorica, che sappia far emozionare con i propri testi ma che sia in grado di far strutturare un sito leggibile (con facilità) dai Crawler di Google.

Qui sotto lascio un piccolo caso di studio dove parlo proprio di quello che ho appena menzionato.

Foto del caso di studio Ossincucina

La SEO fa fare soldi a palate in un breve periodo?

L’azienda che si approccia alla SEO per la prima volta lo fa perché vuole vedere gli introiti che decollano; un consulente SEO di Brescia può aiutare un’azienda in questa loro missione?

Una strategia SEO ben struttura può senza dubbio far incrementare le vendite del proprio business (che sia b2b o b2c) ma c’è da fare una piccola premessa, anzi due:

  • La strategia deve essere ben strutturata: l’ho già detto ma non mi stancherò di ripeterlo.
  • La SEO non è una strategia di ricavo a BREVE termine, ma bensì a lungo termine.
Tipologia di guadagnoGuadagno lentoGuadagno medio (tempo)Guadagno veloce
Strumento usatoSEODigital PRPubblicità a pagamento
CostoBassoMedioAlto

Ma perché rispetto ad altre strategie la SEO ci mette più tempo a funzionare?

Beh, innanzitutto ci tengo a specificare che è vero che funziona più lentamente, ma allo stesso tempo richiede investimenti minori rispetto ad altri canali (come specifico nella tabella).

Ma veniamo alla risposta della domanda che mi sono “auto-posto”: perché la SEO è più lenta?

  • Perché Google (come qualsiasi altro motore di ricerca) ci mette del tempo prima di dare fiducia ad un sito nuovo appena creato. Tra l’altro si vocifera che post-covid i tempi per avere la “fiducia” di Google siano più dilatati, ma non so se sia una voce di corridoio.
  • Perché per mettere su una macchina “SEO” funzionante ci vuole tempo e sudore
  • Perché posizionare delle keyword in un mercato mediamente competitivo richiede tempo, anche se si lavora perfettamente.
meme sui consulenti seo

Quando parlo di “lento” parlo di un ordine di mesi/1-2 anni, con guadagni veloci (riferendomi alle pubblicità a pagamento) parlo di un ordine di settimane/mesi.

Certo, ci sono casi in cui il tempo potrebbe essere molto minore: posizionare keyword di brand o locali potrebbe essere moolto più semplice.

Attenzione

Piccolo off-topic necessario: Quando qualcuno vi promette risultati facili che siano nel Digital ma anche dal vivo allora fate una cosa: prendete la pozione di Asterix e scappate il più lontano possibile! Lo so perché mi sono avvicinato a questo mondo con l’illusione (inconscia) del guadagno facile, ma ci metti poco a scottarti e a capire come girano realmente le cose.

Risultato certo, è possibile grazie al consulente SEO?

Una volta un ragazzo mise su un sito per freelancer un annuncio simile:”ho bisogno di un consulente SEO di Brescia che mi porti nelle prime posizioni per la query di ricerca:pianoforte”

Numerosi Freelancer accorsero a proporgli i propri servizi, ma io invece preferii la strada della trasparenza e gli dissi che secondo me non sarebbe mai riuscito in questo intento di arrivare tra le prime posizioni di una query del genere (pianoforte), non ci sarebbe riuscito neanche assumendo un consulente SEO che si fosse addestrato nella stanza dello spirito e del tempo di Dragonball.

Motivo?

  1. La prima pagina (di Google) possedeva tutte SERP con domini con autorità altissima e dei profili backlink pazzeschi.
  2. Non avrebbe soddisfatto l’intento di ricerca/intento dell’utente.
  3. Salire con quella keyword (pianoforte) gli sarebbe stato inutile per svariati motivi.

Quindi la risposta è piuttosto palese: non è possibile assicurare un risultato di posizionamento su Google, e questa “legge” vale anche se si spende migliaia di euro in backlink e si assume il miglior copywriter.

Però bisogna dire che esistono dei casi dove “rankare” per le prime posizioni è molto più semplice.

Insomma, deve essere il consulente SEO ad effettuare una valutazione olistica per poi proporre al cliente la strategia SEO più adatta; illustrando con etica e professionalità quali sono le opportunità da sfruttare.

Consulente SEO a Brescia: quanto costa?

Ma dopo questa bella chiacchierata ti dirò mai quanto viene questo benedetto Consulente SEO? quanto lo devo pagare per far posizionare il mio sito web?

La risposta è come sempre (in questi casi): dipende.

Da cosa?

  1. Dal servizio richiesto; La SEO non è solo ricerca delle Keyword, né tantomeno significa aggiunstare un tag alt. La SEO è qualcosa di molto articolato che sfocia in diversi campi: fare una campagna di backlink non avrà il costo di un servizio completo con audit.
  2. Fare SEO per un’attività locale si porterà dietro dei costi diversi rispetto ad un E-commerce o ad una SEO multi-lingua internazionale.

Per pacchetto (mediamente) si parte dai 400€ al mese per servizi base richiesti dai business locali, ma si può arrivare oltre i 1000€ mensili per servizi SEO più articolati come quelli che può richiedere un e-commerce o un sito web che si apre ad un mercato internazionale.

La durata del progetto poi la si concorderà con il consulente, anche se ovviamente la SEO per sua natura è di carattere continuativo.

Ma non tutti i clienti necessitano di soluzioni a rinnovo mensile per cui può capitare che si decida di stilare un audit più piano operativo sulla base di una tantum.

Cosa chiedo io?

Ed ora la domanda spinosa: quanto chiedo io come consulente SEO a Brescia?

Beh, come ho già ripetuto più volte: dipende, ma se ti interessa saperne di più potremmo sentirci telefonicamente per parlarne.

Così avrò modo di ascoltarti e di elaborare un preventivo sulla base delle tue esigenze, ed ovviamente mi rendo disponibile per qualche piccola domandina che male non fa!

Agenzia SEO Vs Freelance

Che differenza c’è tra un consulente SEO esperto in posizionamento di siti web ed un’agency?

Beh, sicuramente possono entrambi rendervi molto felici ma anche molto tristi ed incazzati.

Parlando con un’agency ti verranno esaltate le qualità della stessa e demoliranno i freelancer, al contrario parlando con un freelancer ti verranno esaltate le qualità dello stesso e demolite quelle dell’agency, io sono un freelance ma lavoro anche per un’agency Romana, quindi mi viene difficile propendere da un lato piuttosto che da un altro.

E quindi dove sta la verità? beh, scopriamolo osservando le caratteristiche di entrambi i casi:

Agency di consulenza SEO:

  • Più specialisti che lavorano per te: (Copywriter, SEO, Web designer ecc…)
  • Comunicherai sempre con un intermediario e mai con il professionista diretto.
  • Potrebbero essere offerti contratti più vincolanti (ma non sempre)
  • Le agency hanno molte più spese sulla quale rientrare; quindi il prezzo sarà significativamente più alto e non gestibile da alcuni tipi di attività.

Consulente SEO di Brescia Freelance:

  • Minor multidisciplinarietà
  • Relazione diretta con chi esegue il lavoro e minor tempo perso tra i passaggi di staffe (e non tramite intermediari)
  • Costo nettamente minore

Insomma, non esiste anche in questo caso “il meglio” ma solo “il migliore per te”

Sei un’attività che ha una bassa quantità di marginalità ed un flusso di cassa non altissimo? beh di certo un freelancer potrebbe aiutarti molto di più.

Alcune cose già le sai fare ma hai bisogno di aiuto in alcune specifiche aree? allora il freelancer può essere una scelta più efficiente.

Devi lanciare da zero un software ed hai già del denaro da investire? un’agency potrebbe essere la scelta.

Però esistono anche delle vie di mezzo, ad esempio io mi faccio aiutare da altri professionisti (freelance) se il progetto è particolarmente complesso, così aumenta la multidisciplinarietà ed i costi rimangono contenuti.

La SEO è la migliore strategia per il mio business?

La SEO è sempre la migliore strategia? tutti dovrebbero puntarci sopra?

Ora ti dirò una frase da bacio perugina che è tremenda ma molto realistica: non esiste la migliore strategia ma esiste la strategia più adatta a te ed al tuo business.

Il Digital Marketing (e non solo) è come una cassetta degli attrezzi, sta a te capire quale è il miglior attrezzo da utilizzare in quel contesto, fattori chiave che fanno propendere per una strategia (attrezzo) piuttosto che per un’altra sono:

  • Budget
  • Settore/mercato
  • Visione temporale dell’azienda (breve, medio, lungo periodo)

In ogni caso io come Consulente SEO ci tengo alla trasparenza ed infatti non avrò problemi a dirti in chiamata se secondo me la SEO non fa al caso tuo e se ci sono strumenti migliori.

Perché dovresti scegliere me come consulente SEO?

Non starò qui ad “incipriarmi” raccontando storie su di me e sulle mie “gesta” manco fossi Ulisse, non è nella mia “morale” di raccontarmi come professionista. Anzi, molti SEO (competitor) che sono la fuori li stimo e li seguo per quello che fanno.

Però quello che ti posso dire è che mi approccio alla SEO come un’agency ma essendo (in pratica) un freelancer. Questo perché mi piace avere una visione olistica della SEO; concentrandomi sui diversi aspetti/sfaccettature dell’ottimizzazione dei motori di ricerca.

Ma la mia visione olistica mi permette di andare oltre alla SEO; riuscendo così a vedere l’ottimizzazione nei motori di ricerca come uno STRUMENTO di marketing (insieme ad altri) e non come un FINE.

Come dicevo già in precedenza:”Facebook Ads, PR, Google ADS, Giornali, Radio, Spotify ADS, SEO ecc… sono tutti strumenti riposti in una cassetta degli attrezzi, starà a te utilizzare i migliori strumenti!”

Chi sono

MI chiamo Riccardo Visioli e sono un ragazzo di Brescia ma delle origini cremonesi, e sono il miglior digital marketer al mondo (secondo mia mamma, e non c’è opinione più affidabile 🤣).

Non mi reputo un SEO Specialist ma un Digital Marketer, questo perché per me è molto importante avere una formazione olistica che mi permetta di aiutare i miei clienti, in ogni angolo del proprio business, e tra gli strumenti necessari per far ciò c’è proprio la SEO.

Per fare una metafora: non sono il gastroenterologo che trova la causa della tua unghia spezzata nello stomaco o il meccanico che pensa che i tuoi problemi di copia siano causati dalla tua frizione rotta (voler trovare a tutti i costi cause e soluzioni che non esistono), ma piuttosto mi reputo un professionista che sa valutare in maniera globale dove poi andare a colpire.

Ho avuto modo di approcciarmi alla SEO fin dall’adolescenza per un mio progetto personale che arrivò a contare qualche migliaio di visite mensili in breve tempo.

Dopo diverso tempo passato su altri rami del Digital Marketing ho rincominciato a seguire progetti SEO come Libero professionista e dando via ad una collaborazione con una piccola agency Romana che si occupa di SEO.

Della SEO mi piace curare ogni aspetto: On-site/on-page, Keyword Research, SEO tecnica (laddove possibile) ed off-page.

La SEO per me non è il “contentino” che si da a Google, ma è parte integrante dell’ottimizzazione dell’esperienza utente, d’altronde è questo che vuole Google.

Sono certificato per: Google Tag Manager, Google Analytics e Google Ads per la rete di ricerca, ma sinceramente non do molto peso alla cosa perché sono il primo che non guarda alle certificazioni e agli attestati.

Immagine che riporta alla prenotazione della consulenza

Richiedi una consulenza gratuita

Riceverai una risposta entro 24-48HR.