E se i tuoi clienti ti stessero mentendo?

Foto di copertina dell'articolo

I tuoi clienti ti amano! e ti odiano e dovresti accettarlo.

Domanda: quanti dei clienti che dicono che ti raccomanderanno a familiari/amici poi in realtà lo farà e darà il via al passaparola?

Probabilmente l’avrai capito, ti sto chiedendo quanti dei tuoi clienti che si definiscono PROMOTORI del tuo brand (NPS 9-10) in realtà ti vanno poi a raccomandare.

Beh, secondo uno studio di Kumar e collab. eseguito nel 2007 su 16.000 persone (in due industrie diverse) i clienti che ti raccomanderebbero sarebbero molti di meno rispetto alle promesse.

E con “molte di meno” parlo della metà.

Per farla molto semplice: se 10 clienti dicono che ti raccomanderanno ad un amico, in realtà solo 5 lo faranno davvero, gli altri 5 probabilmente preferiranno una briscolata.

Ciò vale per il campione dello studio, ma in realtà non sarebbe l’unico paper che confermerebbe l’imprevedibilità dei propri clienti e la fragilità di alcune metriche come l’NPS.

Possibile “soluzione”?

Anziché raccogliere “solamente” i numeri cerca di implementare dei form di testo che facciano motivare all’utente la scelta dell’alto NPS.

Fatto ciò vi scaricate le risposte, e fate delle analisi ad hoc con dei software di text mining, che ormai sono alla portata di tutti.

Che ne dici di condividere l'articolo? ❤

Facebook
LinkedIn
Riccardo Visioli

Riccardo Visioli

Un Digital Marketer che da uno schiaffo alla cultura dello specialismo (usando la scusa della multipotenzialità)

Altro

Prendiamoci Un Tè

Facciamo Una Chiaccherata, Che Sia Virtuale O Dal Vivo, Chissà Che Non Sia Il Miglior Tè Che Tu Possa Prendere!

Foto di Riccardo Visioli digital marketer.